In occasione di Slow Fish 2015 che si svolge tutti gli anni a Genova, abbiamo incontrato un pescatoreche ci ha raccontato cosa succede al largo delle coste quando i cetacei si trovano imbrigliati nei sacchetti di plastica abbandonati nella natura.
Un video per aiutarci a comprendere la profondità della sofferenza del mondo marino.

Puoi guardare il video sul nostro canale youtube

https://youtu.be/IxjYzt0B6WI

Cambiamo rotta per salvare il mare e nutrire il pianeta. Con questo ambizioso slogan apre la settima edizione di Slow Fish, la manifestazione dedicata agli ecosistemi marini organizzata da Slow Food Italia e Regione Liguria in collaborazione con il Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali che anima il Porto Antico di Genova. «Riusciremo a cambiare rotta solo con l’impegno di tutti noi, solo se capiremo davvero che la salute dei nostri mari è una nostra responsabilità. Ecco perché anche in questa edizione puntiamo l’attenzione sulle attività educative, per imparare divertendosi come rispettare le nostre risorse e scoprire nuove specie da portare sulla nostra tavola, perché convivialità e piacere restano le parole d’ordine di Slow Fish», Gaetano Pascale, Presidente di Slow Food Italia. «In questi giorni gli 80 pescatori della rete di Terra Madre provenienti da 25 paesi si confronteranno con esperti, cuochi e pescatori italiani per costruire insieme il futuro dei nostri mari, discutendo di priorità e necessità con i rappresentanti della politica, sia a livello nazionale che internazionale. Racconteremo le qualità del cosiddetto pesce povero, che povero non è. E vorrei proprio cominciassimo a chiamarlo “pesce ricco”, ricco in sostanze nutritive, rispetto per l’ambiente, gusto e sostegno alle attività della piccola pesca. E parleremo anche delle Aree Marine Protette, esempio virtuoso per eccellenza in cui creare modelli di sostenibilità per la piccola pesca. Ecco, vorrei questi esempi diventassero veri e propri sistemi condivisi e diffusi da cui prendere spunto per cambiare rotta».

 

 

Comments are closed.