Il TMB trattamento meccanico-biologico è una tecnologia di trattamento a freddo dei rifiuti indifferenziati che sfrutta l’abbinamento di processi meccanici a processi biologici. Appositi macchinari separano la frazione umida (l’organico da bioessicare per ottenere il compost) dalla frazione secca.

Con il TMB trattamento meccanico di biostabilizzazione si separa, dal rifiuto urbano tal quale, la frazione secca avendo l’accortezza di intercettare la frazione ferrosa e non ferrosa, cioè i metalli rimasti nella RU, con separatori magnetici, i cloruri, e manualmente le altre plastiche. La frazione secca, separata dai materiali non combustibili, si manda a triturazione da cui si ottiene il CSS combustibile solido secondario o CDR combustibile da rifiuto che, qualitativamente ben realizzato, è utilizzato dai cementifici per alimentare le loro linee di brucio.

Una accurata raccolta differenziata da parte del cittadino e delle aziende che generano rifiuti e materiali di scarto e la selezione accurata della RU, sono alla base del processo TMB.

Benfante, affianca le aziende che vogliono differenziare in proprio, proponendo uno studio di soluzioni personalizzate per offrire un servizio più efficiente, con concreti miglioramenti nella semplificazione, nel rispetto delle norme e nella economicità della gestione dei rifiuti.

 

Comments are closed.